CORONAVIRUS a San Marco in Lamis, l’appello del sindaco a chi proviene dalle “Zone Rosse”

Print Friendly, PDF & Email

Come anticipato dalle nostre pagine social, ecco la circolare esplicativa firmata dal sindaco, Michele Merla e dal consigliere delegato alla Protezione Civile, Luigi Tricarico.

Un appello a tutti coloro che sono rientrati a San Marco in Lamis provenienti dal Nord Italia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti e Alessandria: se avete a cuore la salute dei vostri cari siate RESPONSABILI.

Rispettate le prescrizioni dettate dal Ministero della Salute, dalle autorità sanitarie, dalle istituzioni e ribadite dal Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano nell’ordinanza di oggi 8 marzo:

– comunicate al medico di famiglia il vostro rientro. Sarete obbligati ad osservare la permanenza domiciliare con ISOLAMENTO FIDUCIARIO, mantenendo tale stato per 14 gg;

– osservate il divieto di spostamenti e viaggi;

– in caso di comparsa di sintomatologia respiratoria e febbre (maggiore di 37,5 °C), allontanatevi anche dalle persone conviventi.

Saranno attivati servizi di vigilanza territoriale per garantire l’osservanza delle norme anzidette, la cui violazione comporta sanzioni penali. 

Per informazioni contattate il COC di San Marco in Lamis, attivo dalle 8 alle 20 al numero 0882-834476.

Sul sito della Regione Puglia è scaricabile il modulo di autosegnalazione, raggiungibile ai seguenti link:

https://www.sanita.puglia.it/web/pugliasalute/autosegnalazione-coronavirus

https://limesurvey.istsvc.regione.puglia.it/index.php/863717?lang=it&