San Marco in Lamis, scuola media vieta videolezioni. Genitori: «Non va affatto bene!»

Print Friendly, PDF & Email

Cara redazione Sanmarcoinlamis.eu, Le scriviamo per un appello!!!!!!

Siamo genitori di ragazzi che frequentano le scuole medie presso l’Istituto comprensivo “Francesca De Carolis-San Giovanni Bosco”

Ormai è passato quasi un mese dal primo DPCM e a quanto pare, per i nostri ragazzi, il sogno di tornare a scuola a breve è lontano. Forse rientreranno per il nuovo anno scolastico o almeno per sostenere gli esami  di terza media, speriamo.

Nella nostra piccola comunità tutti, o quasi, lottiamo contro un  nemico invisibile allo stesso modo: RESTANDO A CASA. Si vedono bandiere colorate che riportano: “#ANDRATUTTOBENE”. Anche noi vogliamo che vada tutto bene, soprattutto per i nostri figli.

Noi siamo preoccupati l’istruzione dei nostri figli: #nonvaffattobene.

Da quello che abbiamo letto sulle pagine del vostro sito, ci sono scuole che permettono lo svolgimento delle lezioni online, grazie alla collaborazione tra docenti, dirigente scolastico e famiglie. Grazie a questo i ragazzi riescono ad andare avanti con i programmi e  interagire, anche se virtualmente, con docenti e amici di scuola. Oltre alla funzione formativa, lo strumento informatico svolge anche una funzione psicologica importante.

A noi questo è stato vietato, paventando l’illegalità di questo tipo d’attività.

#nonvafffattobene perché non tutte le scuole adottano lo stesso strumento per continuare a svolgere la loro funzione, formare ed istruire il futuro del nostro paese.

#nonvaffattobene perché assegnare i compiti utilizzando solo il registro elettronico, forse non basta.

#nonvaffattobene perché i contatti con docenti ed amici non possono limitarsi solo a sporadiche chat con Modlle, quando non si blocca. Ci sono diversi software che permettono di fare un meeting, basta scegliere.

#nonvaffattobene perché il preside ed alcuni docenti sono contrari alle lezioni online, richiamando alla privacy dei ragazzi. Vogliamo ricordare che all’inizio dell’anno tutti i genitori abbiamo firmato una liberatoria per le immagini, riprese ed altro ad uso della scuola per la promozione della stessa. Per fare lezione online si lede la privacy.

#nonvaffattobene perché non tutti hanno il cellulare per fare lezione. Però prima della pandemia tutti con il cellulare in mano a giocare. Se a qualcuno mancano i mezzi la scuola può risolverlo.

#nonvaffattobene perché stiamo perdendo tempo e nessuno si tira su le maniche per risolvere il problema.

#nonvaffattobene perché almeno il 33% ragazzi che frequentano le medie devono sostenere gli esami.

#nonvaffattobene perché nello stesso paese o peggio nella stessa scuola ci sono due pesi e due misure.

Ci piacerebbe cambiare da #nonvaffattobebe#nonsiamotuttiuguali in #vatuttobene#siamotuttiuguali chiedendo a chi di dovere di intervenire al più presto.

Volevamo ringraziare la redazione di sanmarcoinlamis.eu per dare sempre ascolto e voce al paese.

Lettera firmata