San Giovanni Rotondo, ex lavoratori della “SACAR” salgono sul tetto del Comune

Print Friendly, PDF & Email

Scesi in piazza a protestare i 28 parcheggiatori, ex dipendenti della “SACAR”, che prestavano servizio nella Zona Internazionale intorno al Santuario di San Pio a San Giovanni Rotondo, licenziati prima dell’emergenza Covid. Ne dà notizia il portale www.vocedelgargano.com

I lavoratori lamentano anche la mancata retribuzione di circa sei mensilità. Chiedono di parlare con il Prefetto, infatti è questo lo striscione calato dal tetto del Comune.