Elezioni Comunali 2021: «Puglia Popolare libera da impegni e accordi»

Print Friendly, PDF & Email

Di seguito un comunicato stampa  a cura del Coordinamento “Puglia Popolare” di San Marco in Lamis

Egregio Direttore, facendo seguito all’articolo “Verso le elezioni amministrative: cosa succede in città?” apparso alcuni giorni fa sul vostro portale inerente le prossime elezioni amministrative, e in risposta a quanto riportato, si precisa che Puglia Popolare di San Marco in Lamis, è espressione di un gruppo di componenti con un proprio direttivo che, dopo la propria costituzione a livello locale, sposando in pieno idee, pensieri e prospettive, ha aderito volontariamente anche l’attuale Vice Sindaco Angelo IANZANO poiché in piena sintonia con lo spirito di gruppo che ci accomuna.

Puglia Popolare non è Angelo IANZANO, Puglia Popolare ha un proprio direttivo che dialoga apertamente con tutti e l’attuale Vice Sindaco, facendo parte di questo nuovo movimento politico, è uno di noi.

Inoltre, è assolutamente infondata la notizia riportata che “l’attuale Sindaco abbia già ricevuto l’appoggio del suo attuale braccio destro Angelo IANZANO” come, ancora più infondato, il chiacchiericcio da bar che Puglia Popolare di San Marco in Lamis abbia preso accordi con l’attuale Sindaco Michele Merla.

PUGLIA POPOLARE è libera da impegni e accordi ed in silenzio, senza rumorio, anche in conseguenza dell’attuale emergenza epidemiologica, sta lavorando non per un copia incolla di programmi, non per far risuonare il solito disco rotto, ma per interagire e confrontarsi con persone che possano dare un valido contributo per un ritorno alla normalità di un paese spento, al contrario di altri che stanno buttando nel proprio calderone di tutto e di più, senza distinzione di appartenenze e colori, pur di racimolare fantasiosi numeri.

In riferimento alla “iattura di affidare il paese nelle mani di quattro dilettanti allo sbaraglio”, così come riportato nell’articolo, da cittadini, con rabbia e a gran voce diciamo che (e sicuramente non ci sbagliamo), quattro dilettanti allo sbaraglio, avrebbero fatto meglio di esperti PIONERI della politica che da 40 anni si sono alternati, contribuendo a lasciare alle generazioni future “i soliti problemi irrisolti”, con la ciliegina di un Dissesto Finanziario che, grazie anche a “quattro” attuali novelli amministratori, il Comune sta vedendo una piccola luce in fondo al tunnel.

A riguardo invece alla indiscrezione e/o provocazione su un eventuale appoggio dell’on. Angelo Cera all’attuale Sindaco Michele Merla, senza entrare nel merito della attendibilità della notizia, attendiamo con ansia questa insolita fusione di due Poli Opposti laddove, dopo un decennio passato a suon di post sui Social non proprio amorevoli e a suon di carte bollate, avvocati e tribunali, hanno esternato di tutto e di più e uno contro l’altro.

Chissà dopo questo sposalizio di convenienza cosa avranno da dirsi, previo ABBRACCIO MORTALE, i due Poli Opposti tra le mura silenti di Palazzo Badiale!

Nel concludere, Puglia Popolare cerca in questo contesto idee e valori a favore della Comunità e non far parte sicuramente di un calderone di convenienza, solo e soltanto per fare numero.

Questo modus operandi non ci appartiene.

Meglio una SCONFITTA PULITA che una VITTORIA SPORCA.

A buon elettore, poche parole.