Daniele replica a Cera: «Mentre lei era impegnato a Roma io mi sono adoperato per la città»

Print Friendly, PDF & Email

Non è tardata ad arrivare la risposta dell’avv. Daniele alla punzecchiata dell’ex-parlamentare.

Preg.mo Angelo Cera,

premesso che non sono stato io a tirarLa in ballo ma bensì chi ha scritto l’articolo su sanmarcoinlamis.eu che ha addirittura ventilato una coalizione con la nostra lista, l’apporto come assessore è negli atti, nei fatti e sono a conoscenza di molti.

Sono stato chiamato e ho accettato perché insieme con il candidato sindaco della lista D.O.C., dott. Ciro Nardella, credevamo che fosse un’opportunità per la collettività, ma subito dopo c’è stata la dichiarazione del dissesto.

Nel frattempo insieme al vice sindaco Raffaele Fino e ad alcuni addetti ai lavori ancora presenti negli uffici comunali, probabilmente quando Lei era a Roma impegnato in altro, oltre che alla interazione e alla approvazione delle numerose delibere di Giunta, mi sono adoperato per la riapertura dell’Ufficio del Giudice di Pace di San Giovanni Rotondo, l’individuazione dell’area per il canile, notificato richieste di pagamenti, ecc., senza appuntarmi alcuna medaglia, ma pensando e lavorando per il risultato.

Infine non ho bisogno di pubblicità, né tantomeno di utilizzare alcun nome per fare campagna elettorale.

Il resto sono offese gratuite e inopportune che non Le fanno onore.

In bocca al lupo a Lei per la Sua campagna elettorale.