Musica contro le mafie, con “Cristalli liquidi” il duo Mikyami scuote le coscienze

Il duo Mikyami ritorna con un singolo questa volta dedicato alla tragedia dei fratelli Luciani, la cui morte ha lasciato nel nostro tessuto sociale profonde ferite. Si tratta di un brano inedito dal titolo Cristalli Liquidi e partecipa alla nona edizione del Premio Musica contro le mafie (clicca qui per votare)

Dunque anche la musica pop, dopo la poesia dialettale di Antonio Villani, la costituzione del presidio antimafia territoriale e quant’altro può servire a tenere alta l’attenzione sul fenomeno criminale che ha investito il nostro territorio, entra nei circuiti della solidarietà con un brano dai contenuti, testuali e musicali, molto forte in termini di comunicazione.

Mancava in effetti un segno tangibile di solidarietà da parte del mondo della musica locale della cui tragedia, avvenuta <là dove la montagna si tramuta in pianura>, il duo musicale, in questo momento sulla cresta dell’onda, se ne fa carico sopperendo a questa assenza con una canzone, – peraltro molto significativa sia come testo che come musica – che trasmette indubbiamente un senso di rabbia evidente, un moto di ribellione civile, ma soprattutto apre il sipario sul tema della consapevolezza di vivere una realtà nuova che sino al momento dell’eccidio tenevamo sullo sfondo. Un risveglio amaro, quindi, che ha messo in movimento una serie di cose che stanno cambiando inesorabilmente la nostra vita come comunità.

Il brano di Michela Parisi ed Ylenia Mangiacotti va in questa direzione. Parla di questo <mondo strano>in cui bisogna porre un argine, dove si è stanchi di ascoltare notizie di morte. Una canzone di taglio civile quindi, impegnativa, un corto circuito che alza il muro contro la rassegnazione a favore della speranza, e lo fa attraverso un suono che ricama voci che sembrano colpi di stiletto contro l’indifferenza, intrecciando parole e musica su un piano emotivo molto suggestivo. D’altra parte la loro musica, ormai consolidata anche come stile, possiede una sua forza comunicativa non indifferente (ed accattivante) proprio in virtù di questo equilibrio vocale che lo caratterizza. Questo connubio, che unisce il talento al sostegno musicale di una formazione molto efficiente dal punto di vista strumentale e creativo, potrebbe verosimilmente rappresentare un elemento di novità nel panorama della nuova musica pop contemporanea.

Luigi Ciavarella