Dimissioni Leo Di Gioia, Emiliano le respinge sui social: “Dormici su!”

Botta e risposta sui social tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore all’Agricoltura Leo Di Gioia, che ha annunciato le sue dimissioni dopo i gilet arancioni di ieri e il tavolo regionale a cui lui non ha potuto partecipare per il lutto che ha colpito la sua famiglia.

Il Governatore respinge le sue dimissioni. “Caro Leo sono costretto a scrivere su Facebook avendo tu scelto questa platea. Stasera non ho avocato nulla, ci mancherebbe – ha scritto Emiliano – La registrazione te lo confermerà. D’altra parte il Presidente, come tu dici bene, non ha bisogno di avocare nulla, disponendo insieme alla giunta, totalmente della funzione di indirizzo politico. Ho ricevuto i manifestanti nonostante la mia grave indisposizione di salute e con molte ore di anticipo Ti ho chiesto di essere con me nel corso dell’incontro. Ma un grave lutto di famiglia te lo ha impedito. Nel corso dell’incontro si è deciso – come avviene ogni giorno in Regione – un tavolo di lavoro esclusivamente sulle materie oggetto della manifestazione. Tutto qui. Per queste ragioni le tue dimissioni sono ingiustificate e per questa ragione è mio dovere respingerle prima ancora che tu me le offra. Stai sopportando in questi anni un peso assai gravoso in un mondo agricolo sempre più diviso e conflittuale. Ma bisogna comprendere anche le loro ansie, non farsi prendere dallo sconforto. Bisogna combattere non solo andando a Roma venerdì, ma portando a termine il nostro compito fino all’ultimo giorno del nostro mandato. Se le mie condizioni di salute me lo consentiranno ti accompagnerò a Roma dal Ministro Centinaio, speriamo per festeggiare un risultato positivo del tuo lavoro. Dormici su e svegliati con nuova energia”.