Take Five, secondo Angelo e Teo Ciavarella

Print Friendly, PDF & Email

Si tratta di uno dei brani storici di Dave Brubeck

di Luigi Ciavarella

Uno dei brani più leggendari del Jazz viene qui eseguito, con modalità a distanza come ci ha spesso abituati questa pandemia, da due nostri musicisti di talento: il pianista Teo Ciavarella da Bologna e Angelo Ciavarella da Teramo, chitarrista, divisi dalla distanza ma non dalla passione per la musica di qualità.

Si tratta di “Take Five”, il pezzo jazz che rese famoso in tutto il mondo il nome del pianista Dave Brubeck, anche se l’autore del brano fu principalmente il sassofonista Paul Desmond.

Pubblicato nel 1959 il motivo fa parte dell’album “Time Out” e rappresenta per Brubeck il momento della sua massima espansione in termini di popolarità. Sono con lui oltre al già citato Paul Desmond, anche Joe Morello e Eugene Wright, un quartetto formidabile che ancora oggi viene ricordato per i suoi eccelsi virtuosismi, che influenzarono non poco generazioni intere di musicisti jazz.

Tra cui anche i nostri talentuosi musicisti Angelo e Teo Ciavarella che hanno voluto così, con questo pezzo, rendere un omaggio sincero al grande genio di Dave Brubeck (scomparso nel 2012) attraverso la rilettura del suo motivo più famoso: “Take Five”, con una interpretazione molto dinamica e coinvolgente, dove al posto del sassofono contralto domina il virtuosismo chitarristico di Angelo, artista poliedrico dalle tante risorse stilistiche, assecondato questa volta, con la consueta classe, alle tastiere da Teo, impareggiabile nel fornire il tempo giusto ad uno dei classici del jazz.