Emergenza Coronavirus, FdI: “Emiliano inadeguato a gestire la crisi, sia più responsabile!”

Print Friendly, PDF & Email

Dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e il capogruppo Ignazio Zullo.

“Siamo consapevoli che l’emergenza Covid-19 richiederebbe di archiviare ogni genere di polemica politica, ma di fronte ad alcuni comportamenti del presidente Michele Emiliano non restare in silenzio può essere necessario per ristabilire un’operazione verità necessaria nei confronti dei pugliesi, perché siamo di fronte a un presidente che chiede il ‘pugno duro’ con le migliaia di persone tornate dal Nord, ma poi si dimostra totalmente inadeguato ad affrontare tutto questo.

“Ma come si può minimamente pensare che con tutto quello che sta succedendo nei nostri ospedali e con il senso di responsabilità che sta dimostrando la gente, che resta a casa, il presidente-assessore alla Sanità perda il suo prezioso tempo in una telefonata con due signori che vorrebbero andare per hobby a pesca con un gommone? Intrattenendosi al telefono sul metraggio del natante, invece, che invitarli a stare a casa. Davvero assurdo!

“Ma ancor più indignazione suscita la sua ultima ordinanza sul rientro di nostri corregionali con il treno Milano-Lecce. Un’ordinanza inutile visto che sono misure già vigenti ed emanate nei vari decreti governativi, mentre in questo momento avremmo bisogno di tenere alta la guardia per verificare se davvero quei viaggiatori stanno rispettando le regole di auto-quarantena.

“In questo modo si continuano a inviare messaggi fuorvianti come quello trasmesso ai due che volevano andare a pesca o come quelli di ordinanze inutili e ripetitive che rischiano di creare confusione su confusione quando invece in ogni situazione di criticità emergenziale è buona regola utilizzare messaggi secchi, univoci, chiari e non contraddittori tra loro e forniti da personale con capacità tecniche.

“Purtroppo chiediamo fin dall’inizio maggiore prudenza e maggior senso di responsabilità ad Emiliano, ci vuole tempo perché tutti si possa tirare un sospiro di sollievo, ma nel frattempo ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte a cominciare da chi governa la Puglia!”