Lettore: “Cari amministratori, non si vive di sole rotonde…”

Print Friendly, PDF & Email

“Era davvero necessario intervenire sulle due rotonde?”. È la domanda che si pone un nostro lettore circa i lavori tuttora in corso per l’adeguamento funzionale e la messa a norma delle rotatorie di Piazza Madonna delle Grazie e Piazza Europa.

“Non era forse meglio sistemare una volta per tutte la fontana “Portoghesi”, da sempre abbandonata al suo destino e ricettacolo di rifiuti invece di accanirsi su ciò che aveva messo mano anche la precedente amministrazione?”.

Il riferimento è alla Giunta capeggiata dall’on. Angelo Cera, la quale aveva in effetti già rifatto il lifting alle due rotonde, posizionando un albero di carrubo in quella di Piazza Europa e riducendo la circonferenza di quella situata in Piazza Madonna delle Grazie.

“Adesso succede l’esatto opposto. E dato che San Marco ha spazi talmente ampi da potersi permettere di ridurre ancora di più la sede stradale, quelli che stanno adesso hanno pensato bene di abbondare e di realizzarne una addirittura più grande della precedente. Stando così le cose – ironizza ancora l’anonimo lettore – la prossima amministrazione, che speriamo abbia più fantasia di quella attuale, potrebbe nuovamente “restringerla”. E quella che verrà ancora dopo di nuovo “allargarla”. Cari amministratori – si legge in conclusione – non si vive di sole rotonde… e rotondine”.