Emergenza Covid-19, il CSV Foggia premia i cittadini generosi e solidali. Al via le segnalazioni

Print Friendly, PDF & Email

In palio tre “gettoni di volontariato” e una “menzione speciale” per singoli o gruppi non organizzati. Il Presidente, Pasquale Marchese: “Saranno valutate prioritariamente iniziative di supporto alle fasce fragili durante la pandemia, ma sono candidabili anche progetti realizzati per valorizzare aree cittadine in stato di degrado e per costruire reti solidali”.

Nel corso dell’emergenza sanitaria non soltanto il mondo dell’associazionismo, ma cittadini non organizzati stanno fornendo il proprio contributo, aiutando chi si trova in maggiore difficoltà. In particolare, nel periodo del lockdown, lo hanno fatto promuovendo raccolte fondi, produzioni di mascherine, facendo e consegnando la spesa a domicilio, donando beni di prima necessità e dispositivi di protezione individuale.

Il CSV Foggia intende premiare gruppi di volontariato informale o singoli cittadini che si siano distinti per azioni e comportamenti virtuosi nella comunità di appartenenza, con particolare attenzione a quanto fatto nell’attuale periodo di emergenza Covid-19.

“Obiettivo dell’Avviso – spiega il Presidente del CSV Foggia, Pasquale Marchese – è quello di premiare modelli di attivismo civico e pratiche di volontariato informale. Saranno valutate prioritariamente iniziative finalizzate al supporto dei cittadini fragili durante l’emergenza sanitaria, ma sono candidabili anche iniziative realizzate per valorizzare aree o strutture cittadine in stato di degrado e abbandono e per costruire reti solidali finalizzate al supporto di fasce deboli ed emarginate della società. Ancora, valuteremo progetti di assistenza a persone con disagio fisico o relazionale, di cura del mondo animale e di contrasto del randagismo e finalizzati alla diffusione di valori solidali e non competitivi, attraverso attività sportive”.

Chiunque fosse a conoscenza di modelli positivi di attivismo civico adottati da gruppi informali e/o singoli cittadini – anche minorenni – realizzati in provincia di Foggia e nei comuni di Trinitapoli, Margherita di Savoia e San Ferdinando di Puglia, in particolar modo durante il lockdown, potrà inviare una segnalazione dettagliata, tramite posta elettronica, all’indirizzo e‐mail info@csvfoggia.it, indicando nell’oggetto della mail: “promozione del volontariato informale – segnalazione modello positivo”, entro e non oltre le ore 13.00 del 30 giugno 2020.

“I modelli positivi ritenuti più meritevoli – continua Pasquale Marchese – saranno premiati con tre ‘gettoni del volontariato’ del valore di 350 euro (I classificato); 250 euro (II classificato) e 200 euro (III classificato). È previsto, inoltre, un premio di 200 euro per una menzione speciale. La premiazione avverrà nel corso di un evento di carattere pubblico, realizzato sul territorio della provincia di Foggia e idoneo alla divulgazione delle finalità dell’avviso. Il ‘gettone del volontariato’ dovrà essere utilizzato esclusivamente per implementare l’attività premiata”.

Le segnalazioni saranno valutate da una commissione composta da persone di esperienza e competenza sulle tematiche del volontariato.

(Nella foto di copertina: Associazione Area Verde “F.M. Tiscia” di San Marco in Lamis durante la premiazione della XIII Festa del Volontariato organizzata dal CSV Foggia)